Home > Gli Spunti Fiscali AGEFIS

Le detrazioni previste nel Modello 730/2017 per l’affitto dell’abitazione principale e le relative modalità di calcolo

Il canone che viene versato dal conduttore per la locazione dell’abitazione principale può essere portato in detrazione in sede di dichiarazione dei redditi. L’importo della detrazione, i suoi limiti e le relative regole per poter fruire dell’agevolazione cambiano nel caso in cui la spesa venga sostenuta da contribuenti di età non superiore ai 30 anni o da studenti universitari o da lavoratori che trasferiscono la propria residenza. Esaminiamo i vari casi di operatività dell’agevolazione.

I contribuenti titolari di contratti di locazione di unità immobiliari residenziali hanno la possibilità di portare in detrazione somme relative all’affitto pagato nel corso del 2016 presentando e compilando il Modello 730/2017 ordinario e precompilato ai sensi di quanto viene disposto dall’articolo 16 del TUIR. La detrazione spetta nel caso in cui la spesa sia sostenuta per l’affitto dell’abitazione principale, cioè della casa in cui il contribuente dimora abitualmente (attenzione a non confondere il concetto di residenza principale, valido in questo caso, con quello di prima casa). Il Fisco riconosce la detrazione in parola anche nel caso in cui la spesa per la locazione sia sostenuta da o per conto di studenti universitari che si trovino ad essere fuori sede.

Nell’ambito del Modello 730/2017 la detrazione spetta in misura forfetaria sulla base del reddito complessivo del dichiarato dal contribuente. La detrazione riguarda i contratti di locazione:

  • A canone libero
  • A canone convenzionato
  • Stipulati da giovani di età compresa tra i 20 ed i 30 anni
  • Per inquilini di alloggi sociali
  • Stipulati dai lavoratori dipendenti in occasione di trasferimenti per motivi di lavoro

Come specificato dall’Agenzia delle Entrate, con il Modello 730/2017 o con il Modello Unico 2017 i contribuenti non possono cumulare le diverse detrazioni per l’affitto riconosciute ma si potrà tuttavia scegliere - nel caso di più contratti di locazione stipulati nel corso del 2016 - quale delle detrazioni affitto è più conveniente. Passiamo ora ad esaminare punto per punto la detrazione nell’ambito del Modello 730/2017.

Puoi continuare la lettura dello spunto fiscale sul file in formato PDF Le detrazioni previste nel Modello 730/2017 per l’affitto dell’abitazione principale e le relative modalità di calcolo.

 

Redazione AGEFIS

AGEFIS – Associazione dei Geometri Fiscalisti | Corso Vercelli 332/p 10015 Ivrea TO - Tel. 0125.61.65.74 - Fax 0125.25.20.28 | info@agefis.it | Informativa privacy