Home > Archivio Brevi Normative

La cartella esattoriale non sottoscritta dal funzionario competente è comunque valida

Breve n. 222 - 18/10/2017


 

 



Secondo quanto statuito dalla Suprema Corte di Cassazione nell’Ordinanza n. 22866 del 29 settembre u.s., la cartella esattoriale, eventualmente non sottoscritta dal funzionario responsabile, è comunque valida.

Nel procedimento che ha portato alla pronuncia in parola il contribuente ricorrente aveva impugnato la sentenza di merito, che aveva confermato la fondatezza e la legittimità della pretesa avanzata con la cartella di pagamento in riferimento alle dichiarazioni IRPEF ed IVA per l’anno 2003. Secondo il ricorrente gli atti non potevano essere considerati validamente formati mancando la sottoscrizione da parte del funzionario competente.

Tuttavia, i Supremi Giudici si sono dimostrati di diverso parere: si legge infatti nell’Ordinanza ordinanza, che "in tema di riscossione delle imposte, la mancanza della sottoscrizione della cartella di pagamento da parte del funzionario competente non comporta l’invalidità dell’atto, quando non è in dubbio la riferibilità di questo all’Autorità da cui promana, giacché l’autografia della sottoscrizione è elemento essenziale dell’atto amministrativo nei soli casi in cui sia prevista dalla legge mentre, ai sensi dell’articolo 25 del D.P.R. n. 602/1973, la cartella va predisposta secondo il modello approvato con decreto del Ministero competente, che non prevede la sottoscrizione dell’esattore ma solo la sua intestazione".

In base a questo ragionamento, la Suprema Corte ha respinto il ricorso della società.

SCARICA LA BREVE IN FORMATO PDF

Redazione AGEFIS

 

 

Suprema Corte di Cassazione – Ordinanza n. 22866 del 29 settembre 2017

AGEFIS – Associazione dei Geometri Fiscalisti | Corso Vercelli 332/p 10015 Ivrea TO - Tel. 0125.61.65.74 - Fax 0125.25.20.28 | info@agefis.it | Informativa privacy